Bologna e la libertà

Bologna e la libertà è un libro edito da Risguardi e scritto dal Dito nell’occhio: Andrea Babini, Carlo Zucchi, Guglielmo Piombini, Rosanna Montanari, Danilo Perini e Roberto Bolzan, con illustrazioni di Marcello Placci e fotografie di Marco Baciocchi.

E’ la storia di Bologna nell’età comunale con analisi sul sistema scolastico europeo dell’epoca e sul sistema comunale. Ci sono parti monografiche sui principali monumenti dell’epoca medievale scritti a sei mani e illustrati con foto e disegni. Si può acquistare qui.

Si parlerà di questo giovedì alle ore 20.30 su questo canale:

Ma per presentare la trasmissione ci sono questi trailer:

Ricordiamo che la trasmissione può essere seguita in diretta e ammette interventi in chat. Oppure in podcast nel deposito di Radia Svaboda.

Registratevi sul canale YouTube e verrete tenuti aggiornati sulle prossime iniziative:

  • parleremo di vaccini e libertà
  • di giustizia
  • di libertà di circolazione
  • del papa che ci troviamo
  • del Venezuela

sempre tutto all’insegna della libertà

Sulla radio nascente

Giovedì 18 maggio il primo dibattito sulla radio.
Alberto Revelant, Roberto Bolzan e Federico Saggini hanno discusso su come fare radio e quale è il suo significato.
La radio sarà uno strumento di area libertaria, di movimento e di strada.
La teoria è la pratica derivano da esperienze che nel mondo anglosassone sono diventate molto battagliere e di grande interesse, in particolare nel controbattere il politicamente corretto che sta diventando un vero problema di impoverimento culturale