Perché c’interessa la Catalogna?

Perché ai libertari interessa tanto la Catalogna, che ha proclamato la nascita di una repubblica democratica e sociale?
Non dovrebbe farci orrore?
Non è che siamo matti, ci sono dei motivi importanti.

Ne parliamo nella notte di Ognissanti con Francesca Soldato Fumagalli, come molti la conoscono, Nat per gli amici.

Presentazione 00:01:00
Perché la Cartalogna 00:01:45
Modernità 00:04:05
Maggioranza e minoranza – diritto di cittadinanza 00:08:20
Esperimento positivo 00:15:40 1 – O
Europa finita 00:19:00
Trasversalità 00:20:10
Volontarietà 00:23:30
Come i libertari giudicano la Catalogna 00:27:20
Saluti 00:33:09

Qui

E qui sotto il podcast

La Catalogna secondo Nicola Iannello

A margine della conferenza di Lorenzo Infantino e Nicola Iannello sul carteggio tra Hume e Rousseau, organizzata dal Dito nell’occhio, da veri parassiti, quali siamo, abbiamo carpito il parere di Nicola Iannello sull’indipendenza catalana.

00:00:01 La Catalogna
00:01:15 Come risolvere il problema della minoranza che vuol essere spagnola?
00:03:50 Spazio de-statalizzato
00:05:41 La secessione del condominio
00:07:38 fine batterie 🙁

Qui

Civiltà marinare ed imperi terrestri

Come ogni radio che si rispetti abbiamo anche noi i nostri inconvenienti, ma rimediamo.

Prima Andrea Babini  e poi Carlo Zucchi cu parlano di Barcellona e Madrid come prototipi di civiltà marittime ed imperi terrestri, due modi diversi di intendere la cita civile e la ricerca della prosperità-
Un tema d’importanza capitale che speriamo di affrontare anche in altre puntate.. Qui.

 

E sotto il podcast

Catalogna, ore decisive

Bellissima puntata appassionata con Giancarlo Pagliarini eAlex Storti  senza il cui #diariocatalano non sapremmo quello che succede in Catalogna.

La dichiarazione d’indipendenza attesa per martedì è l’esito incredibile e per nulla scontato che chiude una settimana cruciale per la Spagna moderna ed anche per l’Europa.  La responsabilità è di poche e poco intelligenti persone.

Poi abbiamo parlato di federalismo, di Svizzere e di altre cose molto legate all’argomento. Niente chiacchiere, solo roba solida

Qui.

 

e sotto il podcast

Referendum catalano.

In Catalonia succedono cosa importanti non solo per la storia ma anche per i nostri pensieri.

La libertà di sciogliere il sacro vincolo costituzionale è molto dibattuta.
Il diritto all’autodeterminazione dei popoli può essere limitato dalla legge, per quanto fondamentale possa essere?
E le costituzioni, nate per proteggere il cittadino dall’arbitrio del sovrano, ha senso che siano diventate delle gabbie dalle quali viene impedito di uscire?

Alex Storti ha partecipato alla consulta del 9 novembre 2014 come osservatore internazionale e segue il tema dell’indipendentismo da sempre. Ci parla con passione di quel che accade e accadrà. Qui.

 

Qui sotto il podcast