Gerusalemme capitale d’Israele. La mossa di Trump è un game changer?

La dichiarazione di Trump ha messo in movimento cose ferme da anni. E’ una mossa estemporanea o parte di una strategia per il Medio oriente?

E’ un game changer, dopo di che nulla sarà come prima o una mossa che causerà danni senza apprezzabili vantaggi per Israele?

Ne abbiamo parlato con Monique Marguerite Bernath esperta di politica estera e curatrice della pagina Intelligence Bar.

Qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi