Siamo in guerra?

Dibattito  sulla guerra  con l’Islam.
1- siamo in guerra? loro sono in guerra con noi?
2- ci si difende con la guerra?
3- possono i libertari pronunciare la parola guerra?

Dibattito con MassimoTesta, Roberto Bolzan e altri.

Giovedì solita ora (20:30)  e solito posto..

Al termine un flash di aggiornamento sul Venezuela.

Rimanete sempre informati iscrivendovi al canale de tubo

2 risposte a “Siamo in guerra?”

  1. Quello che ieri sera intendevo dire sul rapporto tra gli immigrati addetti a lavori poco qualificati e la guerra verso l’Occidente, non è che il disagio/povertà è la causa dei mostri, è che è l’humus dove il mostro che è già nei loro cuori cresce e si sviluppa.
    Il mostro è il rapporto conflittuale tra la cultura islamica/africana e la cultura europea.
    Significa che ci sono troppe famiglie immigrate, apparentemente integrate, dove invece cova il disprezzo per la cultura occidentale, e che dove magari questo disprezzo non si esplicita nei padri, costretti al lavoro, ma esplode nei figli che disprezzano sia l’Europa, sia i loro padri.
    Vedi gli esempi dei minorenni di Reggio, che in tre hanno devastato strutture pubbliche per 470.000 euro, vedi i recentissimi casi delle baby gang a Bologna, ecc.
    Questa gente sopravvive anche grazie a un buon welfare, ma che usa in modo predatorio, non per costruirsi un futuro stabilmente integrato.
    Manca il rispetto per la legge (non che i nostri…), giudicata debole; tanto che le seconde generazioni, quando devastano o delinquono usano sempre lo stesso ritornello beffardo “siamo minorenni, non potete farci niente”. Viene da chiedersi cosa pensano i padri dei figli.
    Imho, quindi, in una ottica di rimpianto malinconico della semplice brutalità sopraffattiva dei rapporti tra stato e cittadino dei loro paesi d’origine, quando questi disagiati scoprono l’islam favolistico dell’Isis, credono di aver trovato l’equilibrio che l’Occidente, con la sua complessità, non gli ha dato; mentre invece è l’islam politico che ha trovato una nuova arma umana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi