Cronache da un altro mondo – Dopo un decennio di finanza allegra ritorna l’austerità triste

Le misure straordinarie di politica monetaria annunciate da Mario Draghi con l’ormai celebre “Whatever it takes” sono arrivate al capolinea.

Dovevano essere misure temporanee e sono durate 10 anni tra Quantitative Easing e stampa di moneta per finanziare i deficit pubblici causati dalla pandemia.

Oggi con l’inflazione che abbatte i redditi e i risparmi le follie monetarie non sono piu’ politicamente accettabili e la BCE sara’ costretta ad invertire la rotta.
Non sara’ un’operazione semplice perche’ i paesi indebitati sono a rischio di bancarotta se i tassi aumenteranno.

Per questo oggi il Consiglio Direttivo della BCE ha tenuto una riunione straordinaria per evitare che l’Italia faccia la fine della Grecia o del Libano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi